O perottoni, che cazzo combini, hai cominciato con la roba che non ti si sente più neanche per scherzo, Macché, sono pulito come il sederino di un bambino, Ma gesù cristo giusto, neanche due righe sul banana trombato dalle toghe, Che possa crepare quel ladro di polli, ma non è certo lui il problema del bel paese, Neanche due righe sulle contestazioni al mario monti biasimato proprio qui ai confini dell’impero, Quel liar nosferatu motherfucker, quello sì che è un problemone toglierselo dal cazzo, ma hai ragione, neanche un rigo, Ma neanche neanche due righe sul nuovo ddl intercettazioni, uno dei temi favoriti del vecchio perottoni, Se continui di questo passo finirai per farmi lacrimare, quanti ricordi, tante persone, la mia ambiguità ah ah, che vuoi che ti dica, più che invitare fantozzianamente (venghino signori, venghino…) quel coglionazzo del senatore filippo berselli (PdL: berselli_f – chiocciola – posta.senato.it oppure on.filippo.berselli – chiocciola – studioberselli.com) e quella merdaccia della senatrice Silvia Della Monica (Pd: dellamonica_s – chiocciola – posta.senato.it) a darmi 48 ore di tempo per pubblicare una rettifica o incappare in una sanzione di 25000 euro, non so davvero che fare, Non dirmi che hai mollato le brache checcazzo per dedicarti al libro nero, Nemmeno quello, neanche lì non batto un rigo da mesi, E allora che cazzo stai facendo, ripigliati e sopratutto ripiglia in mano la penna, Caro, mi duole ammetterlo ma non è tempo per scrivere, Ma dimmi almeno, daccapo, che cazzo combini, Sto prendendo la mira caro, Stai imparando a pisciare in piedi, Affatto, me la sto pigliando con la cupola mediatica come la si definisce di questi tempi, E cioè bruci i quotidiani in piazza, Niente di tutto questo, sto cercando un ano nel quale fottere il sistema editoriale della repubblica delle banane, Eh eh, attento agli stronzi, in tutti i sensi, Già, comunque vada ne varrà la pena, ne ho piene le palle di veder sfornare generazioni di idioti incerti tra fabio volo e cinquanta sfumature del cazzo, E come pensi di raggiungere questo alto ideale se è dato sapere, Niente perle, porco, Perciò mi stai dicendo che chiudi i battenti, Ti sto dicendo che col grande freddo per lo scrivere è giunto il momento del letargo, Dunque quando ci si rivede, Quando il tempo e la voglia faranno a me quello che la primavera fa ai ciliegi, Forse è meglio se incominci davvero a pisciare in piedi… in culo alla balena perottoni, Sempre sia lodata.

Advertisements