O perottoni, qui la gente va a fuoco come nella copertina dei rage, E chi l’avrebbe mai detto, pensare che gli imprenditori mi sono sempre stati sul cazzo, Beh, i tecnocrati te li stanno togliendo man mano dai coglioni, si dice che abbiano chiuso undicimila aziende nell’ultimo anno, Già, ho sentito io pure che stanno smantellando il cazzo di nordest produttivo, Stanno annichilendo il modus operandi dei veneti, spaccarsi di lavoro e di bicchieri, Già, ora non gli resta che inquartarsi al bancone dell’ultimo bar che gli fa credito, Certo che poco o tanto questi si stanno ammazzando per davvero, E che ti devo dire, questo è un colpo di stato finanziario e il presidente è un golpista, Peccato che non abbiamo più i coglioni per andare in piazza, Il vero peccato è che se andiamo in piazza saremo noi i coglioni, saremo noi a passare per coglioni agli occhi di coloro che non hanno ancora maturato l’idea di darsi fuoco, e con buona probabilità non ne caveremmo un ragno dal buco, Già, a volte mi chiedo perché industriarsi, non ti pare che anche solo il fermarsi a chiacchiere a un bancone sia una lardosa perdita di tempo,  Perché è giusto caro, perché è giusto, E che cos’è “giusto” precisamente, essere presi per imbecilli dalle stesse persone a cui si dice che quella del debito pubblico è la peggio fuffa della storia moderna, La letteratura è giusta caro, Bella cazzata, ti sei già scordato le classifiche delle vendite, te lo rammento io il connubio volo dalla finestra fabio a braccetto con federico moccio al naso, E’ esattamente di questo che si tratta, La “letteratura” sta al moccio e al volo come le “persone” stanno agli imbecilli, E cioè, E cioè hai capito, ci sono cose che vanno fatte perché è giusto farle e punto, Come compatire un imprenditore che ha fatto la fine della braciola anche se probabilmente ha sempre pisciato in testa ai suoi dipendenti trattandoli a merda per qualche quattrino prima di finire in bancarotta, o come attaccar briga per la libertà di espressione anche se non si ha un cazzo da dire, E’ una questione di dignità ontologica: la tua idea di giusto è la persona che sei, e per la persona che sei c’è un’idea di giusto e di sbagliato, Su questo concordo, è giusto che nessuno debba darsi fuoco, anche se non è del tutto sbagliato che chi ha pisciato in testa ai suoi dipendenti trattandoli a merda per qualche quattrino si dia fuoco in piazza, Se siamo d’accordo perché discutiamo?

Advertisements