camicia e jeans, scarpe buone nel fondo della sacca, occhiale da sole, lo spazzolino c’è, dovevo fare qualcosa ma non ricordo, sempre la stessa storia del che cazzo ho dimenticato stavolta. la giacchetta c’è, un paio di mutande di riserva, cazzi e calzini e quant’altro. ho dormito di merda, maledetto ultimo, sempre dare la colpa all’ultimo, l’auto, dove ho parcheggiato l’auto? eureka, dovevo comprare il giornale ieri o oggi ma ieri non c’era un cazzo di niente perciò sarà in quello di oggi, stavolta la lascio in doppia fila per trenta secondi, camel da 25 grammi e smoking argento, dammi anche dei rizla ultra slim, una copia dell’adige quanto ti devo? grazie, buona gionata, col calcagno un poco indietro lo impunto sul tappettino a peso morto così sto rilassato alla velocità di crociera di centoquaranta ma forse si dice crocera ma tanto è una parola che disgusta perciò cazzo me ne frega non l’adopererò mai, però di certo crociera. sulle pagine di cultura del perottoni neanche l’ombra, occhio alla corsia di destra che magari qualche coglione non faccia scherzi, proviamo su rovereto e checazzo, merda, mastodontica faccia d’

un roveretano al salone

Advertisements